XUBUXUE. Elliptical – Fotopartiture per tre improvvisatori

Suono e luce. Ritmo e brillantezza. Onde sonore e apparizioni luminose. Pause e oscurità.
È possibile conciliare tali elementi in un unico sistema comunicativo che abbia anche le caratteristiche reali della creatività? O addirittura dell’improvvisazione?
Si tratta, certo, di un territorio impervio per chi è abituato a definire le forme di espressione attraverso confini invalicabili e strutture linguistiche non conciliabili. È invece un luogo tutto da esplorare per chi lavora con elasticità non solo sul concetto di multimedialità, ormai più che superato e metabolizzato, ma anche e soprattutto su quello di ibridazione dei linguaggi. Il problema è trovare e utilizzare un tessuto creativo che sia meticcio e che dia lo stesso identico valore a piani espressivi che, nel migliore dei casi, vengono semplicemente e banalmente accostati.
Parliamo di un intreccio inestricabile in cui una “lingua prima” si fonde con una “lingua seconda” e ciò fa scaturire una “lingua terza”.

Prendiamo il caso del gruppo denominato XUBUXUE. Tre musicisti (Marco Ariano alle percussioni, Elio Martusciello al laptop e Gianfranco Tedeschi al contrabbasso) suonano/improvvisano con i loro strumenti basandosi su passaggi e scie di luce, forme, zone di oscurità, geometrie astratte (ma forse è una forzatura definirle così) realizzate dal fotografo Pietro D’Agostino.
In questo caso, gli elementi fotografici rappresentano la “lingua prima”, i suoni la “lingua seconda”, mentre l’unione di questi fattori genera la “lingua terza”, cioè un sistema comunicativo perfettamente meticcio che procrea un nuovo livello espressivo, per il momento non codificabile e in perenne evoluzione.

Tale procedimento ci obbliga a considerare l’azione di Pietro D’Agostino e quella di  Marco Ariano, Elio Martusciello e Gianfranco Tedeschi non su coordinate diverse ma su un identico piano espressivo/autoriale. E ciò comporta il fatto inequivocabile che i quattro siano tutti allo stesso tempo artefici della nascita della “lingua terza”.
La sperimentazione degli XUBUXUE rappresenta per il fruitore un’esperienza sensoriale del tutto diversa rispetto a ciò che si è portati a vedere/sentire nell’ambito di molte delle avanguardie contemporanee. L’importanza del lavoro di questo gruppo è quella di sconvolgere del tutto le pratiche istituzionalizzate del vedere/sentire costringendo il soggetto esterno non più solo a fruire passivamente quanto piuttosto a ricollocare autonomamente quanto prodotto dagli XUBUXUE in una dimensione mentale assolutamente personale, dunque a sua volta totalmente creativa.

In tal senso, Marco Ariano, Elio Martusciello, Gianfranco Tedeschi e Pietro D’Agostino più che degli sperimentatori appaiono come degli esploratori in cerca di quelle lingue sonore/visuali che di fatto esistono (perchè esistono le innumerevoli possibilità fornite dal suono e dalla luce) ma che le codificazioni (spesso commerciali) celano ai potenziali recettori (cioè gli esseri umani).

Per farsi un’idea di questo rigoroso lavoro è possibile vedere/sentire Elliptical – Fotopartiture per tre improvvisatori, un cd/dvd edito da dieSchachtel e prodotto da Fabio Carboni e Bruno Stucchi.
Si avrà l’impressione di penetrare in maniera non convenzionale nella materia attraverso una neo-alfabetizzazione sensoriale a cui sarà sottoposto, suo malgrado, colui che sente/guarda, il quale, oltretutto, sarà liberato dall’angoscia castrante del significato.

© Maurizio G. De Bonis, critico cinematografico e delle arti visive / Punto di Svista 12/2010


IMMAGINI

1 Pietro D’Agostino (XUBUXUE). Fotopartiture
2 XUBUXUE. Elliptical – Fotopartiture per tre improvvisatori. Copertina del CD/DVD

CREDITI
Titolo: Elliptical – Fotopartiture per tre improvvisatori / Autori: Pietro D’Agostino, Marco Ariano, Elio Martusciello, Gianfranco Tedeschi (XUBUXUE) / Etichetta: dieSchachtel / Formati: CD/DVD / Anno: 2010
Il lavoro di XUBUXUE è presente nel cofanetto “Musica Improvvisa” contenente 10 cd audio di altrettante formazioni italiane / 10 CD + 1 DVD + Booklet + Poster box Die Schachtel €.50,00

LINK
MySpace. XUBUXUE
Il sito di Marco Ariano
MySpace. Elio Martusciello
Casa discografica dieSchachtel