L’immagine, tra forma visuale e racconto. Pier Paolo Pasolini. Partita la seconda edizione (modificata) del Progetto-Laboratorio

La seconda edizione de L’immagine, tra forma visuale e racconto ha preso il via il 9 maggio 2020 e sostituisce (causa Covid) l’edizione che sarebbe iniziata il  27 marzo 2020. Quest’anno il progetto-laboratorio, a cura di Punto di Svista e Ikonemi, iniziato con un incontro virtuale durante fine settimana, continuerà con altri due incontri virtuali e uno reale a San Benedetto del Tronto e si svilupperà tra maggio e settembre: 9-10 maggio, 23-24 maggio, 26 giugno 2020 e 25-26 settembre 2020.

L’edizione 2020 si intitola PIER PAOLO PASOLINI – Il dialogo tra scrittura e arti visive ed è un’occasione per studiare la relazione tra l’opera intellettuale di Pasolini, le arti visive (pittura compresa) e la scrittura.

Gli incontri, con la partecipazione di Annarosa Amati, Michele Boccia, Elena Fedeli, Francesco Natalucci, Giulia Pesarin, Dante Marcos Spurio e Giacomo Tieghi, si svolgeranno a stretto contatto con il docente, Maurizio G. De Bonis e i tutor, Serena Marchionni, Orith Youdovich e Daniele Cinciripini, e procederanno lungo un percorso creativo che sarà basato su un intenso programma di lavoro e di studio, nella consapevolezza che fotografia, cinema, scrittura e pittura sono discipline legate in maniera inestricabile.

I partecipanti sono chiamati a elaborare dei lavori fotografici ispirati al cinema di Pasolini e che dovranno, inoltre, scaturire dall’esperienza didattica e culturale che vivranno a durante quest’edizione.

Punto di Svista 05/2020

SUL WEB
1. Punto di Svista. Il progetto-laboratorio
2. Ikonemi